come comprare casa

Come acquistare casa: dalla ricerca al rogito

Acquistare casa è un passo importante: cambia la vita di chiunque. Un momento fondamentale che contraddistingue la nostra vita e che va valutato con tutte le accortezze del caso. E, a questo punto, ci affiorano moltissime domande. Per esempio: come acquistare casa? Sto facendo la scelta giusta? Come posso comprare l’abitazione ideale senza perdere troppo tempo?
L’ideale sarebbe avere un consulente che ci accompagni step by step. Così sarebbe più semplice acquistare casa senza incorrere in intoppi, perdite di tempo ed eventuali problemi.
Infatti è già successo che degli sprovveduti abbiano concluso l’atto di compravendita e si trovino con una casa ipotecata. Oppure con problemi strutturali dello stabile, o ancora con bollette insolute.
Quindi prima di fare degli errori, dobbiamo compiere varie scelte consapevoli, valutate con attenzione.

Come acquistare casa in sicurezza

Scegliere è il primo passo da compiere. Avete visto presso un’agenzia immobiliare la casa dei vostri sogni? Un amico si trasferisce e lascia un’abitazione che a vostro parere è perfetta per voi? Bene, però è il caso di assicurarsi che si trovi in un luogo a voi pratico per raggiungere il luogo di lavoro, le scuole, i negozi. Insomma tutti quei posti che frequentate abitualmente.
Ma, prima di tutto, dovete pensare a qual è il budget a vostra disposizione. Se avete poco più di 150 mila euro da investire, è un rischio puntare a edifici che ne costano più del doppio. Anche se avete già preventivato un mutuo, deve essere adeguato alle vostre entrate.

Come acquistare casa tramite un’agenzia

Una soluzione utile per non incorrere in problemi è rivolgersi a un’agenzia immobilare. E’ un’ottima scelta perchè in questo modo si trova un’assistenza professionale che assiste i propri clienti fino al momento dell’acquisto. L’agenzia fornisce tutti i documenti necessari a determinare in quale stato strutturale sia l’abitazione prescelta. E se sull’edificio sono vantati diritti da terzi, come eventuali ipoteche. Questo infatti è un aspetto che potrebbe compromettere l’acquisto. Si tratta di un aiuto fondamentale a fronte di un contributo che varia tra il 2 e il 5% sul prezzo della casa.
Se invece la casa è di un privato, si dovrà precedere da soli e fare attenzione a non incorrere a problemi e imbrogli.

Quando l’abitazione è di un privato

Quando chi è interessato ha deciso di comprare casa da un privato, il primo passo è richiedere la visura catastale. Questa sarà utile per controllare la categoria dell’immobile. Ma anche la corrispondenza della proprietà, l’ubicazione esatta, il numero dei locali, la classe energetica. Ed è fondamentale verificare che non esistano pignoramenti, sequestri oppure eventuali ipoteche.

Come acquistare casa passo dopo passo

La casa ideale deve rispondere alle esigenze di chi l’acquista. Stiamo parlando di numero di stanze, bagni, ampiezza delle camere. Ma anche di eventuale giardino, garage, terrazza, soffitta e taverna. Sono tante le variabili da valutare, incluso lo stato di manutenzione dell’abitazione. In caso di appartamento è il caso di verificare anche quello dello stabile in cui si trova.
Non bisogna trascurare inoltre il fatto che tutte le regioni italiane prevedono speciali agevolazioni che riguardano chi compra la prima casa oppure chi ha intenzione di ristrutturarla, investendo quote particolarmente importanti. Quindi, prima di acquistare, è il caso di fare delle ricerche per capire se possiamo avere delle agevolazioni e sulla procedura per portare avanti la richiesta.
In caso, ad esempio, foste indirizzati all’acquisto di una casa che è considerata immobile storico, per ristrutturarla avreste diritto ad agevolazioni fino al 50% delle spese.

Come acquistare casa con il mutuo

Se l’argomento riguarda come comprare un’abitazione, non si può certo evitare di parlare dei mutui. Ogni istituto bancario offre delle opportunità quindi bisogna fare un’attenta ricerca. Solo dopo aver confrontato alcune delle proposte si può decidere qual è la più adatta alle proprie esigenze. Aprendo il conto corrente in una banca spesso si ottengono condizioni particolarmente vantaggiose sul mutuo.
Ovviamente la disponibilità del pagamento delle rate è discriminante per ottenere un mutuo. E, al momento della richiesta, bisogna presentare il contratto di lavoro, buste paga e la firma di una persona che funge da garante.

E, alla fine, si va dal notaio

Prima di tutto, per bloccare l’immobile che ci interessa, è necessario versare un acconto con un compromesso. Questo documento è comprensivo di tutti i dati che riguardano l’abitazione e il prezzo.
Naturalmente il venditore prima deve presentare al notaio l’atto di proprietà, in modo che  possa fare i necessari accertamenti. Se chi vende avrà esibito tutti i documenti, dopo 20 giorni si passerà al rogito notarile. Si tratta di uno dei passaggi fondamentali che riguardano la compravendita. Cioè quello che conclude tutti i passaggi per acquistare una casa. E che attesta la nuova proprietà.

Il rogito: in cosa consiste?

Dopo il compromesso, il documento più importante nella compravendita è il rogito. Si tratta dell’atto pubblico di vendita, cioè il contratto attraverso il quale si formalizza il passaggio di proprietà dell’immobile. E’ l’atto conclusivo e la firma avviene dopo che il notaio legge il contratto di fronte alle due parti, venditore e acquirente. Entrambi devono fornire i documenti di identità e le planimetrie catastali della casa.
Il rogito coprende le indicazioni del valore di cessione dell’abitazione, i dati dell’eventuale mediatore, le modalità di pagamento. Nel caso si intenda pagare tramite un mutuo, l’atto viene formalizzato dopo il contratto che attesta la compravendita. Questo perchè l’erogazione del finanziamento avvenga dal momento in cui l’acquirente si trasforma in proprietario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *